Policy Privacy & Cookies : Questo sito utilizza esclusivamente cookies tecnici proprietari necessari per il contatore visite (interno) e funzioni di gestione e di sicurezza. NON utilizza terze parti, NON e' un sito commerciale, NON effettua alcuna profilazione dei visitatori, NON contiene pubblicita' profilata. Vengono trattati solo dati forniti dagli utenti per gli scopi previsti dal portale. Il consenso ed i cookies, sono validi per tutti i portali ospitati dal dominio www.rblob.com e pagine speciali ospitate da altri domini sino alla chiusura del browser. Leggi l'informativa completa su Policy Privacy & Cookies.
Continuando la navigazione o cliccando su dichiari di aver letto e accettato.
DATABASE - DIPLOMA CASTELLI ITALIANI

MENU PRINCIPALE

HOME PAGE
RICERCA
LISTE REFERENZE

LISTA REF. X REGIONE

ABRUZZO
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA-ROMAGNA
FRIULI-VENEZIA GIULIA
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO ALTO ADIGE
UMBRIA
VALLE D'AOSTA
VENETO


Please view policy


by Roberto iw8bz

PR068 - ROCCA DI BELVEDERE DI RUSINO A TIZZANO VAL PARMA
CENSIMENTOdata : 22/01/2015 -- da : IK4PKK
CITTATIZZANO VAL PARMA ---- Lista ref. della Citta'
PROVINCIAPARMA ---- Lista ref. della Provincia
REGIONEEMILIA-ROMAGNA ---- Lista ref. della Regione
DISTRETTOPARMA ---- Lista ref. del Distretto
LOCATIONTIZZANO VAL PARMA TIZZANO VAL PARMA su Google Maps KMZ PR068 su Google Earth

CENNI STORICI
Non esistono notizie risalenti a prima del 1400 che possano aiutarci a determinare l'anno di costruzione della rocca di Belvedere, chiamato nella zona Castello di Rusino, si sa per certo che Ottobuono de' Terzi, signore anche della vicina Tizzano nel periodo della sua massima potenza (1404-1409) volle consolidare il suo dominio costruendo un avamposto fortificato che controllasse la valle dell'Enza. Negli anni successivi, dopo l'assassinio di Ottobono, la rocca passa prima ai Pallavicino, poi agli Estensi soltanto nel 1441 ne torna proprietaria la famiglia Terzi di Sissa. Nel 1447-48, durante il fiorire delle libertā comunali, a Belvedere viene nominato un podestā in rappresentanza della Comunitā di Parma. Col passaggio agli Sforza nel 1450, Belvedere viene elevato al rango di Contea con le sue ville di Moragnano, Vezzano, Groppizioso, Lalatta, Treviglio e Musiara ed i Terzi vengono insigniti di tale titolo. Nel 1551, dopo centocinquanta anni di invincibilitā, il castello viene preso da Camillo Rossi durante la Guerra di Parma. Belvedere cessa di essere una rocca strategica, viene abbandonata e cessa anche la storia della contea, inglobata nella lunga lista dei feudi rossiani. Nella contea di Belvedere, agli inizi del Cinquecento, č presente un'importante e ricca famiglia di contadini: i Da Belvedere. Essi sono proprietari della munitissima, di uomini e cannoni, Bastia di Moragnano, un complesso di edifici fortificato e munito di una torre. Il portale principale della casa padronale ora si trova inserito, giā dai primi anni del secolo scorso, nella torre di Lagrimone, al tempo anch'essa tenuta dai Da Belvedere.

WCA

I-13071

ATTIVAZIONI
DATACALLBANDEOPERATORIMANAGER
20,06,2015IQ4FE/PHFIK4PKK,IU1EAF,IU4DEG,IU4DTT-