NAVIGATOR
INDEX
FOTO DELLE GIORNATE
HOME PAGE HAMRADIO

La Radio nelle Scuole
Ist. Tecnico Industriale RIGHI VIII - 7,17,24 maggio 2008
Resoconto delle 3 giornate

PRIMA GIORNATA
Il giorno 07.05.2008 presso l'Istituto Righi di Fuorigrotta si è svolta la prima delle quattro lezioni di avvicinamento alla radio a favore di due classi dell'Istituto (una quarta ed una quinta) con indirizzo Elettronica e Telecomunicazioni.
Prima di entrare nel dettaglio del resoconto della giornata che, riteniamo, sia andata al di sopra di ogni più rosea aspettativa, permetteteci pubblicamente di ringraziare Assunta Molinari ik8gqy, Presidente della Sezione ARI di Castellammare (www.aristabia.it) ed il Topradioteam nella persona di Giovanni Leone.
Nonostante la distanza e gli impegni, Tina ha voluto volgere ai ragazzi un breve cenno di saluto nonchè invitarli tutti anche presso la Sezione per eventuali futuri approfondimenti ed esperienze pratiche.
Giovanni, invece, ha partecipato alla lezione con il suo modo brillante ed affascinate di illustrare e soprattutto coinvolgere evitando il classico monologo ma rendendo la presentazione un momento di aggregazione, confronto, conoscenza ed, in particolare, spiegando argomenti complessi con parole chiare, comprensibili, sintetiche e precise, tanto da ricevere un lungo e flagoroso applauso da tutti i ragazzi presenti al termine della sua esposizione.
Il Direttivo della Sezione ARI di Pozzuoli nonchè i gruppi organizzatori della manifestazione (Rapporto Radio, Rblob e TLC), pertanto, ringraziano la Sezione ARI di Castellamare di Stabia ed il TopRadioTeam nella persona di Giovanni Leone, nella speranza che si tratti della prima di una lunga serie di collaborazioni.
Fatta questa doverosa premessa si cercherà, in breve, di raccontarVi la prima mattinata trascorsa al Righi.
La lezione, in orario extrascolastico, è iniziata alle ore 12,00 in punto.
La Segreteria ARI di Pozzuoli ha svolto il ruolo di moderatore dell'incontro cercando di attirare l'attenzione dei ragazzi e soprattutto di contenere gli interventi nei tempi assegnati.
La prima mezz'ora è servita per presentare il progetto nel tramite di brevi interventi dei relatori che accompagneranno le classi nelle prossime settimane. Si sono pertanto alternati Gianni iz8elm (rapporto Radio) , Antonio iw8exe (Tlc San Gennaro), Tommy iz8ogm (Ari Pozzuoli), Luca ik8tlx (Rblob), Tina ik8gqy (Ari Stabia) e Paolo iw8dqy (Ari Pozzuoli ed Rblob).
Dopo le presentazioni e le prime spiegazioni su chi sono i radioamatori, come si diventa radioamatori e cosa fanno i radioamatori è iniziata la lezione di Gianni ik8mra che ha tenuto banco alle due classi con una sintetica descrizione dell'attività di protezione civile limitata, naturalmente, alla radioemergenza. Gianni ha anche coinvolto la classe simulando delle trasmissioni e dimostrando praticamente come un fonogramma radio ben fatto può essere maggiormente efficiente e veloce di una trasmissione telefonica o similare.
La classe ha reagito molto bene a questa prima giornata tanto che, in considerazione delle numerose domande, non si è riusciti a completare il programma tralasciando in questa sede l'approfondimento sugli aspetti normativi e legislativi.
I ragazzi, in particolare, hanno formulato domande sulla funzionalità dei sistemi di comunicazione, la loro efficienza, la loro reale utilità soprattutto confrontandoli con quanto è di loro più immediata conoscenza (Internet, msn, sms ecc)
La mia personale impressione, che potrà confermarci solo il docente iz8lop, è che i ragazzi siano stati abbastanza incuriositi e colpiti dalla novità "radioamatori" un lato del loro indirizzo di studio che ignoravano, oppure lontanamente immaginavano essendo tutti diciottenni/ventenni inseriti nell'era dei cellulari e delle chat.
La lezione si è conclusa con un breve intervento di Gianni iz8elm che ha iniziato ad affrontare il "radioascolto" come punto di inizio veloce ma non facile per avvicinarsi al mondo della radio.
Con 10/15 minuti di ritardo, fortunatamente dovuto solo all'interesse dei ragazzi che hanno posto alcune domande, è terminata la prima esperienza all'VIII righi di fuorigrotta.

SECONDA GIORNATA
Sabato 17.05.2008 presso l'Istituto Righi di Fuorigrotta si è svolta la seconda della quattro lezioni di avvicinamento alla radio a favore di due classi dell'Istituto (una quarta ed una quinta) con indirizzo Elettronica e Telecomunicazioni.
Dopo la cortese partecipazione della Sezione di Castellammare di Stabia al primo incontro, in questo appuntamento sono intervenuti, come ospiti d'eccezione e dietro nostro invito, gli amici della sezione ARI di Salerno (www.arisa.it), che ringraziamo sentitamente per la disponibilità offertaci. La partecipazione di altre Sezioni dimostra la possibilità, su validi progetti, di collaborare tutti insieme e, speriamo, metta in risalto ancor più il lavoro che la sezione ARI di Pozzuoli sta facendo nell'ambito di una politica di cooperazione con le altre sezioni ARI sparse per la Campania.
I lavori si sono aperti i lavori con la presentazione ed introduzione a cura del presidente della Sezione ARI di Salerno Giuseppe Pacifico (con particolare riferimento all'ARI ed alla sua funzione e delle varie attività svolte dalla sua Sezione sempre particolarmente attiva), il tutto accompagnato con delle ottime slaid e filmati. Ha concluso l'intervento, poi Autilia iz8ffq Award Manager dei diplomi della Sezione di Salerno e soprattutto mente vulcanica del radioantismo capace di coinvolgere e trascicare nelle sue organizzazione tutti i colleghi uomini e soprattutto le giovani leve.
Subito dopo si è parlato di sismologia e radioamatori a cura di Nicola ik8scr della sezione ARI di Pozzuoli (che si è soffermato solo alla presentazione teorica - la dimostrazione pratica verrà effettuata successivamente Sabato 24 con l'installazione e dimostrazione di una stazione sismografica). In tale relazione Nicola oltre a spiegare come ha iniziato lo studio e l'approfondimento dei sismografi si è anche intrattenuto con alcune registrazioni come, ad esempio, l'ultimo devastante terremoto in Cina.
A seguire la lezione è continuata con esempi di attività svincolati dalla Protezione civile ma inseriti nella quotidianità a cura di Antonio iw8exe che ha descritto anche le esperienze sul campo della TLC di San Gennaro Vesuviano.
Al termine l'ultimo intervento a cura di Davide iw8cgj (Rblob ed Ari Pozzuoli) che si è soffermato sugli altoparlanti, sul loro funzionamento e caratteristiche tanto per stare in tema con le altre passioni dei radioamatori.
Terminati gli interventi ha preso la parola Gianni Iz8elm (Rapporto Radio e Ari Pozzuoli) che ha riportato il saluto del presidente della sezione ARI di Pozzuoli il quale a causa di impegni dell'ultim'ora non ha potuto presiedere all'incontro ed ha anticipato ai ragazzi la dimostrazione di Sabato 24.
Prima di abbandonare la classe docenti (si fa per dire) e ragazzi, previa distribuzione delle copie di Radio Rivista fornite dall'ARI Milano, si sono salutati tuffandosi in una cospicua quantità di dolcini e bibite messe a disposizione dalla sezione ARI di Pozzuoli, che ha voluto omaggiare gli alunni per l'interesse e per l'attenzione anche questa volta prestata.

TERZA ED ULTIMA GIORNATA
Il 24.05.2008 si sono conclusi, con una dimostrazione sul campo i quattro incontri riservati ad un gruppo di studenti dell’iti RIGHI - VIII di Napoli di avviamento alla conoscenza ed all’uso delle trasmissioni radiofoniche e delle attività radioamatoriali.
Alle 09,00 in punto è iniziato il montaggio delle varie stazioni ed in particolare si è provveduto ad assemblare i seguenti punti dimostrativi:
CW 20 e 40 metri: Salvatore IZ8GGF
Fonia 20 e 40 metri: Tommy IZ8OGM, Diego IW8CFG, Francesco IZ8IEV, Fabio IZ8MBW
Digitale 30 e 20 metri: Pasquale IW8BEG e Salvatore IZ8FSL
Echolink: Enzo IZ8LFI
APRS: Tonino IW8EXE e gruppo TLC di San Gennaro Vesuviano
Stazione sismografica: Nicola IK8SCR
Il parco antenne HF ed i filtri Dunestar sono stati forniti dall'Rblob Radio Group (www.rblob.com) sempre con la preziosa collaborazione della ditta Arno Elettronica (www.arnoelettronica.com) mentre la corrente elettrica da un gruppo elettrogeno da 2,5Kw autosilenziato trasportabile a carrello fornito dall'Associazione TLC, coorganizzatrice del progetto.
In una meravigliosa giornata di sole alle 09,00 in punto sono iniziate le operazioni di montaggio e di messa a punto delle stazioni cercando le migliori soluzioni per evitare reciproci disturbi e rendere agevole l'affluenza delle classi e delle spiegazioni.
Terminata l'installazione, fortunatamente all'ombra, alle 10,00 in punto è arrivata la prima classe (un quinto anno) alla quale già nei precedenti incontri avevamo parzialmente illustrato l'attività pratica. La prima mezz'ora dell'incontro è stata gestita dal Presidente della Sezione ARI di Pozzuoli Mario IZ8DBJ e dal Segretario Paolo IW8DQY che hanno spiegato ai ragazzi il tour che di lì a poco avrebbero fatto tra le varie stazioni e fornendo le nozioni basi per capire e partecipare alle attività. Si è spiegato loro le tecniche di installazione in portatile e come approntare vari tipi di stazioni radio con diverse caratteristiche. Analoga spiegazione è stata fornita anche alla seconda classe (una quarta) che ci ha raggiunto nel piazzale verso le 12,00.
Per entrambe le classi una dopo l'altra, il tour è iniziato con l'avvicinamento alla stazione CW operata da Salvatore iz8ggf. I ragazzi hanno ascoltato le modalità di chiamata e risposta con vari qso effettuati. Sono stati tutti particolarmente incuriositi, dalla telegrafia che conoscevano solo per averne sentito parlare nei film. Si è illustrato loro come avvicinarsi al codice morse, i vari tipi di tasti, e, soprattutto, l'efficienza del sistema di trasmissione molto più performante della fonia.
Diversamente da ogni aspettativa la stazione CW è stata tra quelle che ha riscosso un maggiore successo ed ha incuriosito ed appassionato i ragazzi sia della prima che della seconda classe.
Terminata la dimostrazione in CW si è passati alla stazione fonia gestita dai vari operatori della Sezione ARI di Pozzuoli. I colleghi radioamatori Italiani non hanno fatto mancare il loro contributo all'iniziativa ed il pile-up è stato assicurato per tutta la durata della manisfestazione. Ad eccezione della Sardegna sono state collegate tutte le Regioni Italiane.
I ragazzi dopo un primo momento di smarrimento sentendo tanta gente chiamare e "codici strani", grazie ai vari relatori vicino, hanno immediatamente compreso il meccanismo e qualcuno di loro si è alternato alla radio utilizzando il nominativo della scuola IZ8NIR.
Un grazie di cuore a Carlo IT9VQC che non ha fatto mancare il proprio aiuto e contributo nonche alla Sezione ARI di Battipaglia che ha organizzato un collegamento ad hoc con noi da altra scuola. Complessivamente nell'arco della mattinata sono stati collegati n°2 plessi scolastici e 137 corrispondenti a dimostrazione della validità del progetto e del suo seguito.
Il tour è continuato con la stazione echolink gestita da Enzo IZ8LFI. Anche in questo caso i ragazzi sono rimasti stupiti dal vedere come con pochi mezzi (vhf portatile ed antennina) sia possibile comunicare senza alcun limite di distanza. Enzo ha intrattenuto i ragazzi sulle possibilità del sistema echolink, della sua efficacia e del suo corretto utilizzo. Anche in questo caso all'inizio della presentazione i ragazzi non rendendosi conto della potenzialità del sistema l'avevano un attimo sottovalutato vedendo una postazione minimale rispetto le altre montate. All'atto che hanno compreso la possibilità di dialogare con corrispondenti senza alcun confine si sono accavallati nelle domande e nell'esame del sistema
Si è poi passati al digitale. La stazione era operata da Pasquale IW8BEG che per l'occasione aveva preparato delle macro ad hoc. Prima di far avvicinare i ragazzi alla stazione i relatori li hanno intrattenuti con una breve spiegazione sui sistemi di trasmissione in digitale, sui vari modi operativi (i ragazzi della quinta già conoscevano il PSK) e soprattutto sulla possibilità con pochi watt di collegare praticamente tutto il mondo (propagazione permettendo!). Dopo la spiegazione a gruppetti si sono avvicinati ed alternati al monitor per vedere esempi di trasmissione e ricezione nonchè di qso completi (con stazioni prevalentemente europee).
Particolarmente seguito è stato il successivo stage organizzato dalla TLC di San Gennaro Vesuviano che ha approntato una stazione APRS ed ha dato spiegazioni su interventi di Protezione Civile cittadina. A monitor è stata fatta vedere la mappa della zona con le varie stazioni APRS visibili nonchè una dimostrazione di veicolo in movimento tracciato in aprs e localizzato.
La mattinata si è conclusa con la presentazione e dimostrazione di una stazione sismografica a cura di Nicola IK8SCR.
Nicola, dopo aver effettuato in aula una lezione teorica il precedente sabato, ha messo a disposizione degli studenti un apparecchio sismografico orizzontale con relativa interfaccia. I ragazzi hanno compreso il funzionamento del sismografo, della differenza tra rumore e registrazione di scossa ed hanno effettuato varie simulazioni impegnado il relatore con numerose domande a dimostrazione di come l'argomento sia sempre di interesse.
Per entrambe le classi dopo le predette relazioni ed una breve tavola rotonda è seguita la foto di gruppo ed un "dolce intermezzo" offerto da tutti gli organizzatori della mattinata.
Sentiti i commenti dei vari ragazzi a fine presentazione siamo rimasti molto contenti per l'interesse mostrato ed abbiamo constatato di come il nostro mondo sia alcora troppo lontano dai giovani e di quanto sia fondamentale continuare ad utilizzare il canale scuola per diffondere la cultura della Radio.
Una quattro giorni di grande impegno per gli organizzatori ripagato in pieno dall'interesse ricevuto dai ragazzi e dalle loro domande.
Non è possibile terminare il resoconto senza i dovuti e sentiti ringraziamenti:
Un grazie di cuore prima di tutto agli organizzatori: Antonio Buonocore IZ8LOP docente dell'Istituto, ARI Sezione di Pozzuoli (www.aripozzuoli.com), Rblob Radio Group (www.rblob.com), Rapporto Radio (www.rapportoradio.org) e soprattutto TLC di San Gennaro VEsuviano che ha praticamente schierato quasi tutti i componenti ed attrezzature.
Un sentito ringraziamento a tutti i partecipanti che hanno reso possibile questa bella iniziativa ovvero sono venuti a farci visita con il loro personale contributo: (in puro ordine casuale) Giovanni IK8MRA ed il TOPRADIOTEAM, la Sezione ARI di Castellammare, La Sezione ARI di Salerno, il Sindaco del Comitato Regionale Gennaro IK8LPW, Diego IW8CFG, Aldo IK8SDA, Tommy IZ8OGR, Fabio IZ8MBW, Salvatore IZ8FSL, Pasquale IW8BEG, Salvatore IZ8GGF, Benito I8TWB, Mario IZ8DBJ, Davide IW8CGJ, Enzo IZ8LFI, Francesco IZ8IEV, Antonio IW8EXE, Nicola IK8SCR, Massimo IZ8NDC e Paolo IW8DQY ...... speriamo di non aver dimenticato nessuno!
L'ultimo ma non meno importante ringraziamento, va alla Provincia di Napoli in persona dell'Assessore alla Protezione Civile Dott. Francesco Borrelli il quale ha fornito il patrocinio morale alla manifestazione ed all'ARI che ha prontamente trasmesso una fornitura di radioriviste da consegnare ai ragazzi partecipanti.
Il nostro desiderio è che dall'anno prossimo ci venga data la possibilità di un corso annuale di almeno 4 ore mensili onde permettere ai vari relatori un maggior tempo di presentazione e spiegazione.
Grazie a tutti.

LINK
Sezione Ari Pozzuoli - Rblob Radio Group - Rapporto Radio - Istituto Righi VIII
TLC di San Gennaro Vesuviano - Arno Elettronica - Sezione Ari Salerno - Sezione Ari Castellamamre di Stabia