NAVIGATOR
INDEX
FOTO
KMZ
POST ATTIVITA
HOME PAGE HAMRADIO

Dai Sardegna Tour 2011 by I1ASU
24-25-26 ottobre 2011
ESTRAZIONE PREMIO MESSO IN PALIO
il fortunato vincitore : Gianluigi IZ1JLP
STATISTICHE POST ATTIVITA' E QSL / FOTO / KMZ
-- visita le pagine selezionandole dal NAVIGATOR --
DIARIO

Quando lessi l'invito dello Staff DAI ad effettuare le attivazioni necessarie per il completamento delle provincie italiane, sorrisi. Pensavo a quelle province sarde considerate lo "zoccolo duro" del diploma.
Feci un pensierino al proposito, mi piace molto la Sardegna; lì, ho passato splendide vacanze ed ho fatto innumerevoli attivazioni; la propagazione dall'isola è quasi sempre favolosa, il pile-up è garantito! Scacciai il pensiero: come si fa a partire per l'isola con il limite delle 2 attivazioni giornaliere! I costi sono notevoli! Poi buttai lì, quasi per provocare lo Staff: "se mi date la deroga alle 2 attivazioni giornaliere, provo a simulare i costi che andrei a sostenere". In seno allo Staff iniziò la discussione al proposito e, alla fine, prevalse la tesi favorevole alla concessione della deroga. Vista la ricorrenza dei 150 anni dell'unità d'Italia, poteva essere fatta l'eccezione!
Avevo già in mente un possibile programma, da verificare con la disponibilità ed onerosità dei traghetti; per me, la soluzione migliore consisteva nell'imbarco a Genova ma, alla verifica, il porto migliore fu Livorno. Adattai il programma allo sbarco ad Olbia e mi assicurai della disponibilità di Enzo IK2NBW ad assistermi per tutto il periodo delle attivazioni previste. Come sempre, Enzo mi assicurò la sua presenza. Pensai anche di sfruttare i due viaggi, per e da Livorno, e fare un po' di attività. Analogamente chiesi anche ai manager DCI la concessione della deroga; lo Staff ritenne di non concederla, pazienza.
La mattina del 24 ottobre, prima delle otto e trenta, mi incontrai con Ermanno IZ1MLV, a Portofino Vetta, per iniziare l'avventura con IFF212. Se "il buon giorno si vede dal mattino", certamente non avrei avuto di che lamentarmi! L'attivazione fu divertente, con una nutrita partecipazione ed una propagazione ottima. Mi diressi alle Cinque Terre, avevo in programma l'attivazione di due referenze DAI; la prima, LG0265, filò via veloce senza intoppi e mi spostai verso la seconda: LG0264. Mi resi conto di aver scelto una referenza che mi avrebbe costretto a percorrere circa 10 chilometri senza avvicinarmi di un metro alla successiva. Cambiai programma strada facendo ed optai per LG0547, a Volastra di Riomaggiore, dove sarei dovuto comunque passare per dirigermi a Portovenere. Questa attivazione richiese un tempo maggiore, era l'ora di pranzo e, si sa, i cacciatori sono "sensibili" al richiamo della buona tavola! Come, peraltro, ai GP di F1 o di moto GP! Esperienze già fatte!
Arrivato a Portovenere, iniziò a piovigginare, il giorno dopo nelle "Cinque Terre" venne l'alluvione, e per la prima volta in una attivazione provai i 10 metri: favolosi! Fra gli altri mi collegò V44KAO! Il mattino successivo, il 25, sbarcai dal traghetto con quasi due ore di ritardo: comincio bene, mi dissi! Arrivato a Ghilarza, iniziai le attivazioni come da programma; la propagazione fu quella che mi aspettavo e che conoscevo, la partecipazione dei cacciatori fu sempre notevole.
Attivai SD 0072 e SD0071, poi mi diressi a sud, verso le terme di Sardara per SD0163 e SA102 per il Diploma degli Ambienti Vulcanici. Lasciai Sardara, direzione Quartu Sant'Elena, con la soddisfazione di aver attivato 2 delle 3 provincie mancanti e 3 diocesi sulle 4 mai attivate. A Quartu, dalla postazione scelta per IFF330 e CA019, questa mai attivata, potei ammirare i fenicotteri rosa, icona del parco Molentargius-Saline. Questa attività, mi consentì un numero considerevole di collegamenti, anche con OM stranieri e, anche per questa attivazione, utilizzai, oltre alle bande obbligatorie, con piena soddisfazione i 10 metri.
Per concludere la giornata, dovevo raggiungere Santa Maria Navarrese, dove avevo in programma IFF014 e, la mattina successiva, SD0018. Arrivai a buio, e iniziai le trasmissioni; dopo una ora e mezza, stanchissimo ed aver messo a log 225 collegamenti, scesi all'albergo dove avevo prenotato e appresi dell'alluvione nelle "Cinque Terre". Solo al mio rientro ad Imperia mi resi conto di non aver rispettato il dettato regolamentare inerente l'intervallo obbligatorio di 5 ore tra gli inizi di 2 attivazioni successive! Annullai l'attività ai fini del IFFA, pur rimanendo i collegamenti assolutamente regolari.
Il giorno successivo, 26 ottobre, con un caldo sole, SD0018 e poi verso Galtellì; la SS Orientale Sarda in quel tratto di una settantina di chilometri, scollina ai 1017 metri del passo Genna Silana; ho lasciato Santa Maria Navarrese con i suoi 22 gradi C° e mi ritrovo ai 12° del passo! Giunto a Galtellì, noto un cartello che indica nel XVII secolo, la costruzione di SD0063, una delle 2 programmate; fotografo il cartello e cerco la terza referenza; quindi inizio con SD0062 e proseguo con SD0064.
Anche da Galtellì provo i 10 metri; mi faccio ripetere due volte il nominativo, mi conferma 6V7Q! Mi chiede pure le condizioni di lavoro! Anche per questa attivazione, è l'ora di pranzo, impiego più tempo per ottenere il quorum, ma i nominativi messi a log, compensano! Direzione Olbia; prima dell'imbarco sul traghetto, vorrei trovare una referenza DCI, OT027, per chiudere la giornata e l'attività in terra sarda. Senza un po' di fortuna però……
Giro a vuoto per parecchi minuti, poi trovo la persona giusta; mi da le indicazioni che servono, ma, a suo parere, i ruderi della torre distano molto da dove posso giungere con l'auto. Non mi perdo d'animo, un po' di tempo c'è, il clima è ottimo, scavalco due recinzioni e mi avvio. Arrivo alla referenza, scatto le foto e rilevo le coordinate con il navigatore; ritorno all'auto, accendo il pc, mi auguro di avere campo, apro Google Hearth, rilevo la posizione della Mondeo sul navigatore: 363 metri!!!! Lancio il mio CQ e succede il "finimondo", si fa per dire ovviamente. Mi aspettavano in molti, e un po' di baraonda fa anche piacere; provo ad utilizzare anche i 15 metri; in questa attivazione impiego 4 bande; mai fatto prima! A log risulteranno poco più di 210 collegamenti: non male.
Appena terminata l'attivazione ripongo con cura tutto il materiale e decido di concedermi una visita ad un negozio di prodotti tipici sardi; ovviamente, oltre al carasau ed al guttiau, anche alcune confezioni di dolci ( dolcissimi quelli sardi)! I malpensanti sono dispensati, non ho finito qui l'approvvigionamento! La traversata si presenta tranquilla, ma non il mio rientro in Liguria; tutte le strade di accesso dalla Toscana sono interrotte; decido di annullare il programma del giovedì e sento mio figlio che mi consiglia: "visto che vai a Montecatini (per salutare Stefano IZ5GST) puoi fare la Porretana e venire a Modena; da lì potrai proseguire per Imperia, via A26". Condivido il consiglio e vado a Montecatini e prelevo una scorta adeguata di "cialde": una vera leccornia!!! Il resto del viaggio è routine.
Nei tre giorni ho attivato 8 referenze DAI mai attivate prima; 3 referenze IFF; 3 referenze DCI, di cui 2 mai attivate prima, ed una referenza valida per il DAV. Lo scopo del viaggio è stato raggiunto, tutte le provincie e le diocesi della Sardegna sono state attivate. Complessivamente, nei tre giorni, oltre 2000 collegamenti.
Nell'apposita pagina troverete le elaborazioni statistiche di Roberto IW8BZ.
Come d'obbligo, chiudo con i ringraziamenti, sperando di non dimenticare nessuno.
A tutti coloro che mi hanno seguito e collegato, dedicandomi molto del loro tempo .
A Enzo IK2NBW per la costante presenza "dall'altra parte", per suggerimenti e monitoraggi sempre puntuali e preziosi.
Allo Staff DAI e la sezione ARI di Busto Arsizio.
Alla D.A.E. Telecomunicazioni per la sponsorizzazione della qsl speciale che sarà inviata via bureau a tutti a cura di IW8BZ.
Alla prossima, 73 Piero, I1ASU.


Visita il sito di Ari Busto