NAVIGATOR
INDEX
FOTO REFERENZE
LOG FOTO VIDEO
STORIA DI SIENA
HOME PAGE HAMRADIO

Siena 19/09/2009 by I1ASU - I6DHY - IZ5GST.
Una zingarata .... per tre.

CRONACA DI UN ATTIVAZIONE

Sembrava una attivazione quasi impossibile, poi, con un po' di "fantasia", anche questa è andata a buon fine!

SI113: Torre del Mangia, in piazza del Campo, la piazza del Palio!!!!

Dopo un paio di tentativi, per così dire ufficiali, non andati in porto, avevo messo nel "cassetto", l'idea di fare quella attivazione; piazza interdetta al traffico e, tutto intorno, zona a traffico limitato.
Nella mia mente, e per la gioia di Franco che mi "sopportava" su skype, l'ostacolo maggiore era l'antenna; avevo già fatto un paio di attivazioni portando tutto sulle spalle, l'antenna, però, era un dipolo bibanda, impensabile per il luogo del "desiderio"!!
Le esperienze con altri radianti verticali erano state negative, per cui sembrava impossibile pensare di passare ad una fase di concreta programmazione della tanto desiderata attivazione!
Alle volte, però, basta un pizzico di fortuna e le cose cambiano improvvisamente.
Una sera, Stefano mi dice di aver acquistato una pinza, idonea a sostenere gli stili MFJ, fissabile su oggetti disparati, meglio se metallici; penso subito alla cancellata metallica intorno alla fontana: funzionerà? Si discute sulla eventuale necessità di "contrappesi" per il corretto funzionamento dell'antenna e sull'impatto visivo sui turisti presenti perennemente sul luogo; e su eventuali vigili??
Quando Stefano mi fa avere una pinza, immediatamente mi si accende la fatidica "lampadina"! Perché non fissarla al carrello, già utilizzato per il trasporto delle batterie all'Asinara? Il carrello può sostenere la batteria e la radio può essere fissata senza problemi!
Appronto una prima "versione": funziona! Perlomeno funziona strumentalmente, anche se i parametri elettrici non sono stabili, risentono molto delle condizioni ambientali e della posizione del mio corpo; tutto sommato, l'esperimento può dirsi positivo ma non soddisfacente. In ogni modo, procedo ad una prova reale: antenna sul carrello, con fissaggio della pinza, da confrontarsi con analoga MFJ in configurazione standard ( sul tetto dell'auto); la differenza di segnale ricevuto dal corrispondente è almeno di 3 Db, a favore dell'auto. Per un po' di tempo il tutto resta inoperoso in cantina. Finchè mi torna tra le mani un residuato di uno staffone, una piastra di ferro zincato, avente dimensioni atte a supportare la base a 3 magneti della MFJ!
Procedo al montaggio della piastra sul "carrello", effettuo le solite prove: in 20 e 40 metri funziona a meraviglia, in 80 un po' meno, ma comunque sufficientemente!
Queste le prove a "freddo", "in aria"?
Una domenica mattina, mi sposto nel campo, dove usualmente effettuo i miei esperimenti e lancio il primo: cq 40! Il corrispondente mi dice: modulazione incomprensibile, controlla le schermature.
Avevo montato anche lo SLA300! Disinserisco l'amplificatore e riprovo; l'amico Piero I2CZQ, mi conferma che la modulazione è buona ed il segnale non male; andiamo avanti per un pò e tutto va a gonfie vele; ringrazio Piero e rientro. In cantina effettuo gli ultimi ritocchi e scatto alcune foto, le invierò a Gianfranco e Stefano perché possano vedere "l'aggeggio"!!!
Iniziamo a programmare la zingarata con molte perplessità: come ci "accoglieranno" in piazza del Campo? Tra di noi non c'è molta certezza sull'esito del tentativo, tuttavia fintanto che non si prova, non si può dire.
Venerdì pomeriggio 18 settembre, intorno alle 17.00 chiamo Gianfranco e Stefano e do la mia disponibilità per il giorno dopo: l'appuntamento è per le 06.45 del 19/09 presso la torre dell'Antiporto a Siena. Appena ci ritroviamo, prendiamo gli ultimi accordi e ognuno raggiunge le postazioni assegnate: il programma è stato predisposto con cura di ogni particolare, le sorprese possono solo arrivare dalla propagazione.
Mi pare di buon auspicio il fatto che io riesca a trovare un parcheggio non a pagamento, l'unico libero, esattamente nella posizione necessaria e dove mi fermerò per tutta la mattinata.
La propagazione non è delle migliori, tuttavia utilizzando gli 80 ed i 40 metri riesco a tenere un discreto ritmo nei collegamenti, portando a termine il mio programma, grossomodo, nei tempi previsti; Stefano incontra qualche difficoltà; lui doveva spostarsi lunghe le mura di Siena e non sempre ha trovato immediatamente parcheggi disponibili.
In ogni modo, quando termino le mie attivazioni, inizio a predisporre il "carrello" e, appena mi raggiunge Stefano, iniziamo l'avvicinamento a piazza del Campo; è abbastanza faticoso raggiungerla! Lì ci aspetta Gianfranco, alcune foto di rito, poi ci sistemiamo proprio in mezzo alla piazza, a pochi metri dalla fontana! Un ultima verifica dei parametri elettrici e Gianfranco lancia il CQ 40, CQ 40 , I6DHY/P da piazza del Campo SI113!!!
Forse non molti notano il "da piazza del Campo", ma i collegamenti si susseguono con un buon ritmo ed è quello che conta! Siamo seduti per terra, vediamo alla estremità della piazza alcuni vigili urbani, molti turisti ci guardano con disattenzione, ma nessuno ci degna di nota! Meglio di così non poteva andare!!!
Che dire ancora? Mi aspettano 410 chilometri! Alle 21.00 chiamo Gianfranco, sto uscendo dalla A10 ad Imperia, tutto bene! Anche questa è andata!!!!!
Grazie a tutti coloro che ci hanno collegati; 27 referenze attivate, di cui 11 mai attivate prima e, tutte, nel centro storico, possiamo anche essere soddisfatti! Sappiamo che, a fine mese, cambierà il regolamento del DCI, ma questa non ce la toglierà nessuno.
I1ASU Piero, I6DHY Gianfranco e IZ5GST Stefano.


Visita il sito ufficiale del Diploma Castelli d'Italia